Usare la menteNessuno ci insegna ad usare la mente, la luce di coscienza che avvertiamo tra gli occhi e sentiamo risuonare nella testa mentre leggiamo queste righe. Da bambini ci insegnano l’igiene del corpo, a scuola l’educazione fisica, ma chi ci aiuta a conoscere la nostra mente?

La mente è come la luce di una torcia elettrica tenuta puntata sempre verso il mondo esterno; se la orientiamo dentro di noi possiamo conoscere capacità che cambiano la vita e uscire dall’ignoranza e dalla sofferenza

Altre culture hanno già esplorato questo mondo interiore, sopratutto in oriente. In sanscrito, l’antica lingua dell’India, vi sono più di venti vocaboli che traduciamo a fatica solo con le parole “mente” e “coscienza” perché nella nostra cultura, più devota al corpo, non abbiamo un vocabolario specifico per descrivere le diverse sfumature di tali stati, lasciati sopiti in noi

Oggi, in occidente, la psicologia moderna usa il metodo scientifico e integra parte delle conoscenze orientali, non più solo per curare i disturbi, ma anche per aiutarci a conoscere la mente ed esserne padroni, raggiungendo stati elevati di piacere e realizzazione

Senza nessuna educazione riguardo alla nostra mente siamo in balìa delle emozioni e dei cambiamenti attorno a noi. Veniamo repressi dai modelli imposti dalla società e le nostre potenzialità limitate

La nostra creatività, ad esempio, viene soffocata in molte scuole, dove siamo costretti ad uniformarci alla media, spesso considerati più «Vasi da riempire che fuochi da accendere». N’è prova l’abilità nel disegnare, la quale cresce vertiginosamente durante i primi anni di vita per poi arrestarsi proprio all’ingresso alle elementari, addirittura invertendosi dopo il primo anno, assumendo la forma di una “U” rovesciata. Ricompense e punizioni sono la forma più bassa di istruzione

Cosicché apprendiamo schemi mentali negativi e insicurezze che portiamo dentro fino all’età adulta, facendoci soffrire tutt’ora; come accade ai cuccioli di elefante in cattività, addestrati a rimanere al loro posto quando vengono legati al palo con una corda. Spingono per liberarsi ma non hanno forze sufficienti, imparando, dopo molti tentativi, che quando viene messa loro la corda, è inutile opporsi; e vi credono anche da adulti, quando potrebbero invece divellere il palo con un semplice passo o distruggere qualsiasi catena li tenga imprigionati, se solo sapessero

arte-della-memoria

Arte della memoria

La nostra creatività, ad esempio, viene soffocata in molte scuole, dove siamo costretti ad uniformarci alla media, spesso considerati più «Vasi da riempire che fuochi da accendere».

MOSTRA DI PIÙ

Autoipnosi

L’Autoipnosi è la capacità di entrare autonomamente in ipnosi e poter utilizzare questo stato di coscienza per ottenere benefìci in molti ambiti personali.

MOSTRA DI PIÙ

autoipnosi

«Se non sei desideroso di imparare, nessuno può aiutarti.
Se sei desideroso di imparare, nessuno può fermarti»